sabato 29 giugno 2013

Malga Montalon: come perdere un patrimonio

Ne avevo già parlato ampiamente due anni fa prevedendo che con l'abbandono di Oswald, il malgaro che da Salorno monticava ogni anno la malga Montalon di prorietà della famiglia Buffa, avremmo perso non solamente un patrimonio umano per quello che lo stesso Oswald rappresentava, ma anche un tesoro culturale inestimabile sia dal punto di vista delle Terre Alte, sia per la qualità dei prodotti fatti nel rispetto delle tradizioni e delle usanze alpine.

la malga Montalon a luglio del 2006

Purtroppo è successo, ed ora leggo con dispiacere dal Cipputiblog  come sia evoluta questa storia.
Un altro pezzo di storia e di cultura del Lagorai che se ne va. Ne perdiamo tutti, anche se per ora  sembriamo non accorgerci di questa mancanza.

la malga Montalon a settembre 2012 (foto di Fausto Carlevaris)

Nessun commento: